Home
 
Home
Prima Pagina
Calendario Eventi
Archivio Eventi
Articoli
Chi Siamo
Dove Siamo
Scuola di Magia
Artisti del Clam
Job Posting
 Giochi Spiegati
 Gallerie
Recensioni
Libreria del Clam
Accesso - Login
Il Tuo Profilo
Unisciti a noi
Soci Onorari
Consiglio
Sondaggi
Statuto
Mailing List
NEGOZIO
Contattaci
Link
Scollegati
Credits
CookiesPolicy

Aggiungi ai Preferiti



Benvenuto
- Ospite -
In questo momento sono in linea 325 utenti

PREMIO BAI 12017 - IL GALA


In occasione della quarta giornata dedicata ad Ottorino Bai non si poteva che concludere con il Gala serale, un vero e proprio spettacolo magico, per concludere in bellezza l’importante appuntamento.
Una giornata a dir poco frenetica: dietro le quinte non si smetteva mai di lavorare e si è continuato, ovviamente, anche durante il Gran Galà finale.
La serata è stata presentata dal nostro presidente Raul Cremona, che con la sua classica eleganza e l’innata verve comica ha intrattenuto l’uditorio durante le necessarie pause tecniche e tramite aggiuntivi, preziosi, magici siparietti.
In platea erano presenti numerosi personaggi d’eccezione ed in particolare il “Maestro”, il simbolo della Magia italiana: Silvan.
La sua simpatia l’ha portato ad intervenire sul palco assieme a Raul, dopo l’esibizione del vincitore del gran premio Ottorino Bai, tenutosi nel pomeriggio.
L’originale Francesco Guidato ha vinto il concorso puntando sulla magia comica, facendo sorridere adulti e bambini, presentando un numero in cui situazioni alla “Stanlio e Ollio” si alternavano a momenti magici.
Dopo la premiazione, Silvan, che affascina anche senza necessità di esibirsi in un effetto magico, ma semplicemente con la sua presenza, conclude così il suo intervento: “Quando lo incontrate al ristorante, chiedete a Raul di farvi un gioco di prestigio. Ma attenzione, perché lui non fa giochini, fa miracoli!” .

Al termine di questa piccola pausa, riprendono le esibizioni.
Sarebbe inopportuno ed estremamente difficoltoso scegliere l’artista che più ha entusiasmato il pubblico durante lo show; il livello degli artisti era altissimo e ogni esibizione ha ricevuto un impetuoso scroscio di applausi.
Ad ogni modo è inevitabile sottolineare che una grossa sorpresa è rappresentata dall'esibizione di Jordan, il nostro consigliere Giordano Riccò. Oltre ad essere stato l’organizzatore di questa bellissima giornata magica si è infatti esibito con un formidabile numero di manipolazione, grazie al quale si è guadagnato una standing ovation, l’unica della serata.
Era palpabile la sua emozione nel riproporre un numero che non eseguiva da piĂą di vent'anni.
Ma è stata la dimostrazione che con la magia non si invecchia mai. Un numero estremamente moderno e coinvolgente, che ha colpito la totalità dei presenti.
A fine esibizione ha brevemente preso la parola, quasi a giustificare la propria stanchezza dovuta ai numerosi impegni della giornata. Colgo l’occasione per complimentarmi personalmente con Jordan, un vero innamorato della Magia.

La sua passione è sicuramente condivisa dagli altri artisti del cast, a giudicare dalle straordinarie abilità esibite da ciascuno di loro.
Il campione italiano 2013 Andrea Petrosillo, elegante manipolatore, si è esibito al centro della scena, in uno stile essenziale, fatto di movimenti calcolati al secondo e al millimetro. Pur richiamando il classicismo, fatto di corde, anelli e palline, la sua personalizzazione era ben visibile e si comprende facilmente come mai sia così apprezzato anche dai colleghi.
Fred Cie Poc, personificazione della giocoleria all'ennesima potenza, ha presentato un mix esplosivo tra magia e abilità, fatta di destrezza, misdirection e clownerie. Lo abbiamo visto in numerosi programmi televisivi ma vederlo dal vivo è stato davvero magico.
Andrea Rizzolini, recente campione italiano di mentalismo, ha mostrato le proprie abilità nell’influenzare le scelte altrui, spiegando come alcune di queste tecniche vengano da noi subite nella realtà quotidiana.
Zio Tore, accompagnato da Andrea Fratellini, è sempre straordinario. Assieme formano una coppia invincibile. Hanno tenuto il palcoscenico in modo egregio con la loro simpatia e le fenomenali gag che caratterizzano il classico rapporto di amore-odio tra pupazzo e ventriloquo. Personalmente sono un fan del genere e in particolare di Andrea. Trovo che abbia trovato la chiave perfetta per animare Zio Tore che diventa sempre più umano e reale, tant’è che con le mie parole mi sono riferito a lui come ad una persona vera, in modo assolutamente spontaneo.
Ernesto Planas, che è stato anche al celeberrimo “Le plus Grand Cabaret Du Monde”, ha mostrato un’estrema bravura nell’incantare le folle. Per prima cosa notiamo un sorriso smagliante e già questo basterebbe per spiegare il suo successo. Ma la sua abilità nel produrre decine di ombrelli e in generale nell’arte della manipolazione ha quasi dell’incredibile. Incredibile quasi quanto il carisma mostrato sul palcoscenico.
Rocco Silano, personaggio al quale i prestigiatori sono molto affezionati, si è esibito come di consueto nell’arte dello “sleeving”. Riesce a far risultare assolutamente lecite e credibili le sue magie, i suoi miracoli, applicati ad oggetti di uso quotidiano. Chi non vorrebbe far apparire un gelato dal nulla, oppure offrire un drink semplicemente afferrandolo dall’aria? Le sue esibizioni, quasi “informali” se vogliamo, rendono reale ciò che fa.
Nessun trucco si vede ma probabilmente neanche c’è.
A concludere il Gran Galà, il grande Erix Logan e la straordinaria Sara Maya, non solo “assistente” ma vera protagonista al pari dell’illusionista. Tra grandi illusioni, canzoni dal vivo e classici rivisitati, questa coppia ha calcato i più grandi palcoscenici del mondo con il loro stile inconfondibile. Ad un certo punto Erix ha voluto quasi svelare il trucco di un’illusione, consentendo a Sara di filmare l’interno della cassa nella quale era rinchiusa, con il solo scopo di stupire e confondere ulteriormente i presenti, già a bocca aperta. Davvero dei grandi professionisti.
Lo spettacolo giunge al termine e dopo i saluti finali, i ringraziamenti a tutto lo staff e agli artisti intervenuti, la giornata si conclude.
E i presenti in sala tornano a casa con un pizzico di Magia in piĂą.


Articolo di:Stefano Curci

VISITA LA GALLERIA FOTOGRAFICA





Autore: Club Arte Magica
20/10/2017

Condividi su Facebook  

 

Non ci sono commenti per questo articolo


Commenta questo articolo
Commento:
Scrivi il tuo commento nel riquadro e premi il bottone "INVIA"

I commenti con contenuti offensivi o indecenti saranno cancellati dall'amministratore
 

 

[ Torna agli Articoli ]


 

Club Arte Magica - Milano - Via Genova Giovanni Thaon di Revel, 21
[ Contatti ]

 

Il sito del Clam ďż˝ stato realizzato in collaborazione
con Magiclandia