Home
 
PREMIO BAI
Home
Prima Pagina
Calendario Eventi
Archivio Eventi
Articoli
Chi Siamo
Dove Siamo
Scuola di Magia
Artisti del Clam
Job Posting
 Giochi Spiegati
 Gallerie
Recensioni
Libreria del Clam
Accesso - Login
Il Tuo Profilo
Unisciti a noi
Soci Onorari
Consiglio
Sondaggi
Statuto
Mailing List
NEGOZIO
Contattaci
Link
Scollegati
Credits
Informativa GDPR
CookiesPolicy

Aggiungi ai Preferiti



Benvenuto
- Ospite -
In questo momento sono in linea 673 utenti

RENÉ LAVAND CI HA LASCIATI

Con profondo dolore diamo l’ultimo saluto a un mito della magia, un grande artista e un grande uomo.
E’ scomparso all’età di 86 anni René Lavand.
I più giovani lo avranno conosciuto attraverso internet e Youtube, i meno giovani hanno invece avuto la grande fortuna di vederlo dal vivo e aver saputo apprezzare l’enorme bravura di questo artista. René Lavand era un prestigiatore completo e soprattutto unico, sapeva recitare come un grande attore, sapeva eseguire tecniche difficilissime, sapeva incantare con le sue storie. Nel vederlo in azione si restava letteralmente ipnotizzati dal suo grande carisma e dalla sua formidabile capacità di comunicazione.
René Lavand, nella sua vita ha saputo vincere una battaglia molto ardua contro il destino che a soli nove anni lo privò di gran parte del braccio destro a seguito di un grave incidente stradale.
A Lavand mancava una mano e nonostante questo non rinunciò all’arte magica e scelse il cammino più difficile, la manipolazione di tecniche molto esclusive nel closeup. La sua enorme forza d’animo lo porto ad essere un vero “cardician” ossia un esperto massimo di tecniche manipolatorie in cartomagia. Sapeva eseguire, con una sola mano, qualsiasi tecnica che solo pochi altri maghi eseguivano, ma solo con l’aiuto delle loro due mani.
Memorabile è la sua routine “acqua e olio” con il leimotiv: “no se puede hacer màs lento!” (non si può fare più lento).
Chi scrive ha assistito due volte ad una sua conferenza, tra tutte quelle viste, quelle di Lavand rimangono saldamente in cima alla classifica.
Quando muore un artista come Lavand le parole sono sempre troppo poche e banali per poterlo ricordare come meriterebbe, il sapere che non c’è più lascia un senso di vuoto e una enorme tristezza in tutti coloro che lo hanno saputo apprezzare e amare.
Il Consiglio del Clam, il suo Presidente e tutti i soci, si uniscono al dolore della famiglia e dei suoi cari con profondo cordoglio.



Autore: Club Arte Magica
07/02/2015

Condividi su Facebook  

 

Non ci sono commenti per questo articolo


Commenta questo articolo
Commento:
Scrivi il tuo commento nel riquadro e premi il bottone "INVIA"

I commenti con contenuti offensivi o indecenti saranno cancellati dall'amministratore
 

 

[ Torna agli Articoli ]


 

Club Arte Magica - Milano - Via Genova Giovanni Thaon di Revel, 21
[ Contatti ]

 

Il sito del Clam è stato realizzato in collaborazione
con Magiclandia