Home
 
Home
Prima Pagina
Calendario Eventi
Archivio Eventi
Articoli
Chi Siamo
Dove Siamo
Scuola di Magia
Artisti del Clam
 Giochi Spiegati
 Gallerie
Recensioni
Libreria del Clam
Quota Online
Accesso - Login
Il Tuo Profilo
Unisciti a noi
Soci Onorari
Consiglio
Sondaggi
Statuto
Mailing List
NEGOZIO
Contattaci
Link
Scollegati
Credits
Informativa GDPR
CookiesPolicy

Aggiungi ai Preferiti



Benvenuto
- Ospite -
In questo momento sono in linea 373 utenti

E' GIUSTO ESSERE GELOSI DEI PROPRI EFFETTI?

Una forte riservatezza nel divulgare i propri effetti è plausibile se questi sono stati da noi inventati, oppure li abbiamo modificati così profondamente da diventare un nuovo modo di esporre un preesistente effetto magico.
In ogni caso, nessuno può obbligare un prestigiatore a rivelare i propri trucchi, a tale riguardo, alcuni club magici come il nostro, hanno giustamente adottato nel regolamento una clausola che suggerisce al mago che sta per esibirsi di fronte ad altri prestigiatori, di manifestare a priori se vuole o meno spiegare il trucco dopo aver eseguito l'effetto.
Bisogna dire però che a volte la gelosia dei propri trucchi può diventare un'ossessione, chi scrive ricorda un mago che si era costruito dei paraventi per non far vedere ad altri colleghi la preparazione dei suoi effetti prima di un'apparizione in scena. Infatti, capita sovente che ci si esibisca in teatri privi di camerini singoli, spesso ci si ritrova insieme con altri artisti a condividere un unico e angusto spazio per cambiarci e prepararci prima dello spettacolo. E' pertanto molto probabile che qualche curioso riesca a carpire i nostri segreti. Nel caso del citato mago, i paraventi evitavano questo inconveniente, anche se appesantivano il bagaglio da portare agli spettacoli.
Ma la gelosia per i propri trucchi può diventare anche fatale: il mago Siegmund Neuburger, in arte "The Great Lafayette", che si esibiva tra la fine del 1800 e i primi del 1900, era ossessionato dal timore che qualcuno potesse scoprire i suoi trucchi, Questa mania gli costò purtroppo la vita, perché prima di ogni rappresentazione usava sbarrare a chiunque l'ingresso al palcoscenico.
Il nove maggio del 1911 Siegmund Neuburger si esibiva all'Empire Theater di Edimburgo, all'improvviso scoppiò un devastante incendio e nessuno poté aiutare lui e i componenti della sua troupe perché ogni accesso era bloccato.
Quindi, giusto mantenere i propri segreti, soprattutto se ci sono costati ricerca e dedizione, ma lasciamoci guidare sempre dal buon senso e non trasformiamo questa comprensibile riservatezza in una ossessione.



Autore: Club Arte Magica
29/03/2022

Condividi su Facebook  

 

Non ci sono commenti per questo articolo


Commenta questo articolo
Commento:
Scrivi il tuo commento nel riquadro e premi il bottone "INVIA"

I commenti con contenuti offensivi o indecenti saranno cancellati dall'amministratore
 

 

[ Torna agli Articoli ]


 

Club Arte Magica - Milano - Via Genova Giovanni Thaon di Revel, 21
[ Contatti ]

 

Il sito del Clam è stato realizzato in collaborazione
con Magiclandia