Home
 
Home
Prima Pagina
Calendario Eventi
Archivio Eventi
Articoli
Chi Siamo
Dove Siamo
Scuola di Magia
Artisti del Clam
Job Posting
 Giochi Spiegati
 Gallerie
Recensioni
Libreria del Clam
Accesso - Login
Il Tuo Profilo
Unisciti a noi
Soci Onorari
Consiglio
Sondaggi
Statuto
Mailing List
NEGOZIO
Contattaci
Link
Scollegati
Credits
Informativa GDPR
CookiesPolicy

Aggiungi ai Preferiti



Benvenuto
- Ospite -
In questo momento sono in linea 308 utenti

FISM 2015 - MOLTE LUCI E QUALCHE OMBRA

Scrivo queste righe per esprimere il mio personalissimo parere sul Fism di Rimini e su alcuni fatti ad esso legati.
Premetto col dire che il FISM 2015 è stato UN GRAN FISM, solo un mentecatto potrebbe dire il contrario. La qualità degli artisti, dei concorrenti e degli spettacoli è sicuramente tra le migliori mai viste.
A parte il “surreale” interminabile saluto di benvenuto del Presidente Domenico Dante, il Fism era iniziato sotto i migliori auspici.
Allora perché trascorsa la prima metà dell’evento è scaturita una pesante polemica contro l’organizzazione del Fism?
A scatenarla è stato Juan Mayoral, che in luogo del suo numero ha deciso di criticare l’organizzazione adducendo che il Fism era impostato a soddisfare maggiormente le esigenze televisive piuttosto che quelle dei congressisti. Il suo intervento ha avuto oltre 5 minuti di standing ovation, soprattutto da parte dei congressisti spagnoli venuti a Rimini in gran numero, almeno, quando facevano “caciara” sembravano davvero tanti.
Vorrei però sapere se Mayoral si è mai accorto che le televisioni di tutti i paesi che hanno ospitato il FISM hanno spesso ripreso questo evento.
Ricordo il mio primo Fism nel 1988 in Olanda dove la televisione giapponese era dappertutto, in più di una occasione ha organizzato e improvvisato persino dei piccoli show esclusivamente televisivi sul posto, nello stesso palazzo del congresso, ingaggiando alcuni artisti presenti al Fism. Allora nessuno si è azzardato a lamentarsi… Perché?
Per quale motivo solo adesso e solo in Italia ci si accorge della presenza di telecamere televisive?
Davvero non so rispondere, bisognerebbe chiederlo a Mayoral e a tutti coloro che hanno alimentato questa polemica.
Forse la spiegazione non sta nelle televisioni, ma sta nelle tensioni accumulate da molti congressisti per il fatto che alcuni servizi non erano all’altezza dell’evento, mi riferisco ai trasporti, con code interminabili per aspettare un taxi che non arrivava mai, anche i pochissimi e inadeguati bar erano inadatti all’evento, aperti solo con una o due casse a servire più di 2800 persone. Se a tutto questo aggiungiamo la grande confusione creata dall’organizzazione per aver cambiato manualmente la numerazione di molti posti a sedere nel teatro, dove il posto ben stampato nel biglietto era stato cancellato a con una biro e riscritto a mano in un angolo del biglietto (chissà poi perché!.. Anche se non è difficile immaginarlo…). In ogni caso, questa assurda trovata ha determinato molti malcontenti e incomprensioni, che hanno fatto decidere all’organizzazione di rendere i posti non più vincolati al numero, quindi, chi primo arrivava meglio si sedeva! Immaginate le code prima dei gala…
Un altro aspetto che ha perplesso molti congressisti non solo spagnoli, è stata la preponderanza del marchio “Master of Magic” rispetto a quello ufficiale del FISM, soprattutto durante le riprese televisive della premiazione, dove il simbolo “FISM” era addirittura sparito!
Forse, l’insieme di questi aspetti, che presi singolarmente non possono certo squalificare un Fism, messi insieme hanno però fatto accumulare una grande tensione che ha trovato sfogo nella polemica di Mayoral e nell’esagerata (a mio avviso) reazione di alcuni congressisti anche durante il gala di premiazione.
Al di là delle polemiche, questo è stato comunque un gran FISM, con un livello artistico notevole e non posso che fare i miei più vivi complimenti a tutto lo staff che ha permesso di realizzarlo.




Autore: Arduino Puglielli
18/07/2015

Condividi su Facebook  

 

Commenti a questo articolo


Data: 21/07/2015
Autore: r-giordano@fastwebnet.it
Commento:
Mi permetto di aggiungere un paio di osservazioni.
L’assegnazione dei posti è stato un errore umano. La domenica, durante il controllo delle buste con i pass e l’assegnazione dei posti in teatro ci si è accorti che tutti i posti erano sbagliati. Era strato preso un file errato che aveva assegnato i posti in modo anomalo. Immaginate cosa voleva dire riassegnare quasi 3000 posti in una paio d’ore, dato che l’apertura della reception era prevista per le 14.00 di domenica. Si è tentato spostando l’apertura alle 19.00 di mettere una pezza, ma è stato praticamente impossibile. Da qui è nata la confusione.
Mi è stato detto che purtroppo Rimini non dispone di un parco taxi adeguato. Si doveva forse provvedere a creare un servizio navetta che al termine dei gala portasse i congressisti in centro.
Commenta questo articolo
Commento:
Scrivi il tuo commento nel riquadro e premi il bottone "INVIA"

I commenti con contenuti offensivi o indecenti saranno cancellati dall'amministratore
 

 

[ Torna agli Articoli ]


 

Club Arte Magica - Milano - Via Genova Giovanni Thaon di Revel, 21
[ Contatti ]

 

Il sito del Clam è stato realizzato in collaborazione
con Magiclandia