Home
 
PREMIO BAI
Home
Prima Pagina
Calendario Eventi
Archivio Eventi
Articoli
Chi Siamo
Dove Siamo
Scuola di Magia
Artisti del Clam
Job Posting
 Giochi Spiegati
 Gallerie
Recensioni
Libreria del Clam
Accesso - Login
Il Tuo Profilo
Unisciti a noi
Soci Onorari
Consiglio
Sondaggi
Statuto
Mailing List
NEGOZIO
Contattaci
Link
Scollegati
Credits
Informativa GDPR
CookiesPolicy

Aggiungi ai Preferiti



Benvenuto
- Ospite -
In questo momento sono in linea 911 utenti

IL BARO IN SCENA DI GIANFRANCO PREVERINO

Non è la prima volta che parliamo di Gianfranco Preverino, avevamo apprezzato tempo addietro la sua conferenza al Clam. Questa volta Gianfranco ha voluto presentarci uno spettacolo di cartomagia sulla scena, in cui tema riguardava il “gambling man” ovvero il giocatore d’azzardo, dimostrando che la fortuna poco c’entra con le vincite al gioco e molto di più ha peso la capacità di barare del giocatore.
Le difficilissime tecniche dei bari sono già uno scoglio non indifferente per qualsiasi cartomago, ma non per Gianfranco, che possiede davvero delle “mani d’oro”, nonché una perizia tecnica formidabile.
La cosa più originale ed interessante dello spettacolo è stato il riuscire a presentare su un palcoscenico degli effetti che normalmente è possibile apprezzare solo ad un tavolo. Ma non solo, Gianfranco ha creato una vera coreografia, accompagnando anche la sua performance con della musica piacevolissima, dove egli stesso è intervenuto come esecutore, infatti, forse tutti non sanno che Gianfranco Preverino è anche un bravo chitarrista, non a caso il suo nome d’arte in passato era “mago Fender” in onore alla famosa marca statunitense di chitarre elettriche.
Nel Baro in scena la musica, le luci e gli effetti si fondono in maniera perfetta, abbiamo inoltre apprezzato i cenni storici che spesso accompagnavano lo spettacolo, dando un saggio della grande cultura e della ricerca che ha accompagnato il lavoro di Gianfranco Preverino.
Una performance molto originale, di elevata qualità sotto ogni profilo e una ulteriore dimostrazione della grande bravura e sensibilità di Gianfranco. Unico neo, la posizione della telecamera che troppo spesso “impallava” l’artista, ma riteniamo che con un semplice accorgimento tecnico questo inconveniente si possa in futuro evitare, valorizzando ancor di più l’opera di Gianfranco.

VISITA LA GALLERIA FOTOGRAFICA DELL'EVENTO



Autore: Club Arte Magica
21/06/2015

Condividi su Facebook  

 

Non ci sono commenti per questo articolo


Commenta questo articolo
Commento:
Scrivi il tuo commento nel riquadro e premi il bottone "INVIA"

I commenti con contenuti offensivi o indecenti saranno cancellati dall'amministratore
 

 

[ Torna agli Articoli ]


 

Club Arte Magica - Milano - Via Genova Giovanni Thaon di Revel, 21
[ Contatti ]

 

Il sito del Clam è stato realizzato in collaborazione
con Magiclandia