Home
 
Home
Prima Pagina
Calendario Eventi
Archivio Eventi
Articoli
Chi Siamo
Dove Siamo
Scuola di Magia
Artisti del Clam
Job Posting
 Giochi Spiegati
 Gallerie
Recensioni
Libreria del Clam
Accesso - Login
Il Tuo Profilo
Unisciti a noi
Soci Onorari
Consiglio
Sondaggi
Statuto
Mailing List
NEGOZIO
Contattaci
Link
Scollegati
Credits
Informativa GDPR
CookiesPolicy

Aggiungi ai Preferiti



Benvenuto
- Ospite -
In questo momento sono in linea 514 utenti

UN GALÀ COME QUELLI DI UNA VOLTA....

Emozione e meraviglia sono i due sostantivi che meglio si legano allo spettacolo Crazy of Magic che si è svolto sabato 10 dicembre presso la sala teatrale dell’Istituto Don Bosco di Tenero, per le due rappresentazioni, pomeridiana e serale, dove si è registrato il tutto esaurito. E solo un professionista di lunga data, l'amico svizzero Fantasios poteva mettere insieme due rappresentazioni di tale levatura.
Il presentatore d’eccezione della serata è stato il noto prestigiatore varesino Walter Maffei. Tra un numero e l’altro ha cercato di presentare al pubblico l’artista successivo ma l’insistente e onnipresente Didi Mazzilli, noto per le sue partecipazioni a Colorado Cafè, lo interrompeva sempre con le sue gag. Ridevano i bambini, e poi ridevano tutti, colpiti dal contagio della risata. Due artisti locali, Mago Giotto e Mago Soslan, il primo dal Locarnese e il secondo dal Mendrisiotto, hanno aperto i numeri di magia. Mago Giotto presenta la magia come la si faceva all’inizio del Novecento, con una grande tuba in testa e un gran cappotto, in un numero ricco di colori e di fiori, in contrasto con il grigio del costume dell’artista. Mago Soslan invece ha presentato un numero pieno di verve che ha coinvolto anche il pubblico. Il mimo e comico Carlo Della Santa, noto per le sue apparizioni a Zelig, unendo rumori, azioni e performance perfettamente sincronizzati ha fatto ridere il pubblico in più occasioni. Numeri di esemplare magia sono stati quelli di due professionisti: Milton e Fantasios. Il primo, proveniente da Torino, è stato per molti anni uno dei più quotati prestigiatori italiani e il suo numero con le colombe ha messo in evidenza la grande esperienza e la sicurezza acquisita in anni di attività e tutto si è rispecchiato nell’eleganza raffinata del suo numero. Fantasios, ha presentato il suo nuovo numero Money Money Crazy: un numero di manipolazione di monete arricchito da effetti straordinari e accompagnato da musiche ritmiche che danno il tempo veloce dell’esibizione. Il mago milanese Jordan ha lasciato letteralmente in canottiera uno spettatore che ignaro aveva accettato di seguire il prestigiatore sul palco. Dopo avergli abilmente sfilato orologio, portafogli, penne e tutto quanto aveva nelle tasche, con un guizzo è riuscito a togliergli anche la camicia, lasciando lo sfortunato giacca e canottiera, dopo avergli aperto i polsini con la scusa di rimettere a posto l’orologio. Mister Camy ha fatto levitare in aria un tavolino. C’è il trucco? Assolutamente no e ne è stato prova il fatto che una bambina del pubblico teneva il tavolino che levitava mentre Mister Camy prendeva una rosa e gliela porgeva. E le sorprese da esclamazione generale non erano finite: Zio Potter ha perso la testa e l’effetto è stato straordinario! Grande meraviglia per bambini ed adulti; adulti increduli incapaci di dare un’ipotesi di spiegazione ai figli che chiedevano rassicurazione.
Gran finale in crescendo: Marco Berry, direttamente da Le Iene e da Mistero, dopo una spiegazione didattica sull’escapologia, l’arte della fuga da luoghi stretti e impossibili di cui fu maestro il grande Harry Houdini, si è fatto legare mani e corpo direttamente dal sindaco di Tenero Paolo Galliciotti. Grazie all’aiuto di un secondo spettatore, avvolto per tre o quattro secondi al massimo in un telo rosso, è riuscito da legato a mettersi la giacca del sindaco, anch’egli avvolto dal telo, senza nemmeno che quest’ultimo se ne accorgesse. È seguito un lungo applauso dal pubblico entusiasta che ha accompagnato tutti gli artisti all’ovazione finale.





Autore: Giordano Riccò
19/12/2011

Condividi su Facebook  

 

Non ci sono commenti per questo articolo


Commenta questo articolo
Commento:
Scrivi il tuo commento nel riquadro e premi il bottone "INVIA"

I commenti con contenuti offensivi o indecenti saranno cancellati dall'amministratore
 

 

[ Torna agli Articoli ]


 

Club Arte Magica - Milano - Via Genova Giovanni Thaon di Revel, 21
[ Contatti ]

 

Il sito del Clam è stato realizzato in collaborazione
con Magiclandia