Home
 
PREMIO BAI
Home
Prima Pagina
Calendario Eventi
Archivio Eventi
Articoli
Chi Siamo
Dove Siamo
Scuola di Magia
Artisti del Clam
Job Posting
 Giochi Spiegati
 Gallerie
Recensioni
Libreria del Clam
Accesso - Login
Il Tuo Profilo
Unisciti a noi
Soci Onorari
Consiglio
Sondaggi
Statuto
Mailing List
NEGOZIO
Contattaci
Link
Scollegati
Credits
Informativa GDPR
CookiesPolicy

Aggiungi ai Preferiti



Benvenuto
- Ospite -
In questo momento sono in linea 284 utenti

CACCIA AL “PRESTIGIATORE”

Niente paura, non dobbiamo difenderci dalle doppiette di qualche appassionato venatorio, bensì mi riferisco alla non inconsueta abitudine che hanno alcuni circoli magici di scovare artisti validi e già formati in altre associazioni magiche e sponsorizzarli come propri.

Il nostro circolo, in relazione a questo aspetto, è da sempre stato “preda” e non “cacciatore”.
Ma questo non deve essere affatto un vanto, il CLAM è spesso assente e addirittura cieco. In Italia, da sempre i massimi riconoscimenti a livello internazionale sono stati spesso raggiunti da artisti formati presso il nostro circolo, ma sembra che in certi momenti questi fatti al Clam non interessino nessuno.
Un esempio è capitato proprio a chi scrive, infatti, anni fa fui preda di un altro circolo magico.
Al tempo ero “bravino” ma (purtroppo) ignorato dal Clam, cosicché un altro famoso circolo magico mi contattò proponendomi di iscrivermi ad un concorso all’estero e presentandomi come socio di quel circolo e non del CLAM, il tutto a loro spese.
Non seppi resistere e, guarda caso, vinsi il concorso. In quella occasione diedi a quel circolo un certo lustro e l’opportunità di “sfoggiarmi” come espressione della loro scuola e cultura, peccato che non era il Clam.

La poca attenzione da parte del nostro circolo per questi talenti, scatena la “caccia”.
I “cacciatori” hanno vita facile, scovano le nostre “prede” e le sfoggiano come loro “creature”.
Questo accade tuttora.

Fortunatamente la nuova gestione del Calm sta ponendo maggiore attenzione a questo aspetto e si spera che in futuro i soci artisticamente validi siano meglio valorizzati.
Nel frattempo, ci sovviene una domanda: ma come mai altri circoli che vantano un numero di soci ben più ampio del nostro, finiscono spesso per usare il nostro Clam come territorio di caccia?
Se da un lato noi dovremmo valorizzare meglio le nostre risorse, gli altri dovrebbero preoccuparsi di far “crescere” meglio le loro, anche perché la caccia è uno sport sempre meno apprezzato.



Arduino



Autore: Club Arte Magica
07/11/2009

Condividi su Facebook  

 

Non ci sono commenti per questo articolo


Commenta questo articolo
Commento:
Scrivi il tuo commento nel riquadro e premi il bottone "INVIA"

I commenti con contenuti offensivi o indecenti saranno cancellati dall'amministratore
 

 

[ Torna agli Articoli ]


 

Club Arte Magica - Milano - Via Genova Giovanni Thaon di Revel, 21
[ Contatti ]

 

Il sito del Clam è stato realizzato in collaborazione
con Magiclandia